copertina

 

ARCHIVIO PUBBLICAZIONI

 

LA MEMORIA DELLA SEZIONE NELLE PAGINE DELLA RIVISTA.

 

Pubblicata ininterrottamente da Maggio 1977: 126 numeri più alcuni inserti per un totale di oltre 3000 pagine. E’ in sintesi la storia della Rivista del CAI Pianezza, la cui pubblicazione iniziò a pochi mesi dalla creazione della Sottosezione.

 

Dai primi fogli ciclostilati alla gradevole veste attuale. Questa è la quarantennale storia della nostra rivista, continuata ininterrottamente fino ad oggi. Un'esperienza rara nel panorama delle sezioni subalpine ma che si è rivelata un importante strumento di informazione per i soci ed oggi, possiamo aggiungere, anche un formidabile deposito di memorie per la storia della nostra Sezione e per l'attività svolta in tutti questi anni.
Non sono queste righe il luogo per riassumere le vicende e la storia del notiziario, che è stata ben esposta nell’articolo “Dal Bollettino a Pera Mora – La memoria della sezione nelle pagine della rivista”, pubblicato sul numero 126/2016. Grande il lavoro svolto dai soci che nel tempo si sono avvicendati nella redazione e nella stampa. Basta qui ricordare tre persone, tra i tanti, che con diversi impegni hanno svolto un ruolo di colonne portanti: Giovanni Gili, Remo Giordana e Germano Graglia. Senza di loro non ci sarebbe stata la redazione e la stampa del Bollettino.

 

Resta quindi in dotazione alla Sezione per i soci di oggi e soprattutto per quelli che verranno, una raccolta di pubblicazioni che costituisce la memoria della nostra Sezione. Una documentazione con una grande quantità di informazioni: i programmi annuali, i lavori delle commissioni, le gite, da quelle alpinistiche e più impegnative a quelle per tutti del programma escursionistico, con relative relazioni. Ma anche molta cronaca della vita della Sezione, dai pranzi sociali alle scampagnate e castagnate annuali, da cui attingere nomi ed anedottica. Inoltre rubriche (come “IPOGEO” con le ricerche speleologiche in Val di Susa) e alcuni lavori particolari che hanno trovato spazio sulle pagine del Bollettino (come ad esempio la descrizione delle vie e delle palestre di roccia aperte dal CAI Pianezza) e che acquistano valore con il tempo che passa per la loro originalità. Possiamo ricordare i racconti brevi e le poesie di Mario Alpinisti e di Claudio Ballario, le simpatiche e sagaci annotazioni di Dino Roggero.

 

E’ per questo motivo che la Sezione ha ritenuto importante pubblicare sul sito internet tutte le copie stampate con una più ampia possibilità di diffusione e più facile accesso non soltanto per i soci ma così disponibile a tutti. Reso possibile grazie al grande lavoro di digitalizzazione effettuta dal Socio Mario Alpinisti.

 

GLI INDICI

La presentazione della rivista è cronologica. Per facilitarne la consultazione (per poterlo quindi considerare un “archivio” e non un semplice “deposito”) vengono proposti alcuni elenchi che forniscono informazioni utili alla consultazione della Rivista e alla ricerca del materiale pubblicato.

NOTIZIARI, MONOGRAFIE E RIVISTE